ECO FASHION
Nel numero di VOGUE di aprile (edizione italiana) si trovano molti articoli interessanti in merito ad una moda che deve RALLENTARE.

ECO FASHION, ovvero la consapevolezza che quello che sta accadendo.

PREMESSE

Le nostre vite vanno veloci, sono sempre più frenetiche e non abbiamo tempo per rallentare (o meglio fino a prima di questa surreale situazione, Covid19) ma sopratutto il mondo della moda corre più veloce della luce; non facciamo a tempo ad apprezzare una collezione che già ne arriva un altra e ci siamo dimenticati di quella precedente che tanto ci faceva impazzire.
Nei negozi troviamo i capi invernali a settembre e quelli estivi a gennaio; il mondo della moda gioca d’anticipo e ciò rischia di creare saturazione.

Ora che tutto si è fermato potrebbe essere un occasione per rallentare anche nel fashion.
RE GIORGIO ARMANI è il protagonista indiscusso di questo periodo come colui che ha dato il primo segnala d’allarme ed ha proposto un rallentamento; lui vorrebbe costruire un modo ed un abitudine che duri più a lungo quindi capi più continuativi anche perché “il vero lusso richiede tempo”.
Secondo ARMANI le collezioni estive, per esempio, dovrebbero restare nei negozi fino a settembre e proprio quest’anno potrebbe essere l’anno della ripartenza.
Si parla di saldi anticipati a giugno oppure posticipati a settembre; quale delle due ipotesi avrà la meglio?!

ABBIAMO BISOGNO DI ECO FASHION

ECO FASHION, ovvero moda sostenibile a partire dalla produzione quindi rispettando l’ambiente nella scelta dei tessuti, delle tinture ma sopratutto nel riutilizzo nei materiali da recupero in quanto da scarti industriali si potrebbero ricavare delle preziose materie prime.

Tutto ciò che non serve non va necessariamente collocato nell’immondizia anche perché, spesso, la stessa è fonte d’inquinamento poiché non viene smaltita correttamente.

Serve una maggiore consapevolezza per ciò che esiste dietro ogni vestito a partire da coloro che prestano la manodopera, infatti ci sono tantissimi episodi di sfruttamento del lavoro umano.
Esistono sempre più associazioni mirate a promuovere filiere trasparenti ed etiche.

ECO FASHION: ripartire dal vintage

Sopratutto dopo questo periodo dovremmo ripartire da 0 mirando ad una maggior consapevolezza e qui entra in gioco la MODA VINTAGE e da grande appassionata spero che questa sia l’occasione per trasmettere i suoi valori anche a coloro che “non la capiscono”.

Dietro ad ogni abito c’è una storia ed acquistando un capo usato, quella storia non muore ma viene rivissuta e si crea un ciclo che evita, inoltre, lo smaltimento di tessuti ecc.

Uno dei miei negozi preferito in ambito vintage/second hand è HUMANA VINTAGE, che proprio durante questa quarantena, si sono raccontati proponendo dirette Instagram molto interessanti e nemmeno io stessa, da affezionata cliente, potevo immaginare tutto ciò che c’è dietro; è una filiera fantastica.
HUMANA è un associazione umanitaria che sostiene progetti di sviluppo nel mondo e contribuisce alla tutela dell’ambiente attraverso la racconta, la vendita e la donazione di abiti usati.
Gli abiti vengono, appunto, selezionati ed i capi che corrispondono ai giusti criteri di vendita, li possiamo trovare nei 440 negozi solidali sparsi in tutta l’Europa (sono previste nuove aperture); ogni capo è unico ed i prezzi sono accessibili.
Inoltre è tutto igienizzato ed in ottime condizioni.


Il negozio che solitamente frequento è a Milano in via Cappellari, 3 (zona Duomo) e qui si trovano sempre capi eccezionali che seguono le ultime tendenze.
La moda è un ciclo ed ogni tendenza si ripete basta avere gli occhi aperti e capire quali sono i must di stagione.

HUMANA VINTAGE ED UN IMPORTANTE COLLABORAZIONE

HUMANA VINTAGE collabora, inoltre, con VINTAG; una piattaforma (è possibile scaricare l’app) e startup dedicata ad una selezione di capi ed accessori di pregio selezionati all’interno di 8 negozi italiani.
VINTAG nasce nel 2019 grazie all’idea di Francesca Tonelli ed oggi è leader nel settore con oltre 115 mila oggetti in vetrina e prestigiose collaborazioni.

Sarà che in questo periodo ho bisogno di VINTAGE; quanti come me?

RIFERIMENTI UTILI

HUMANA VINTAGE
Sito web
Instagram
VINTAG
Sito web + in Play Store ed IOS è possibile scaricare l’app
Instagram

Facebook Comments